prov.gif (9302 byte)

AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI VITERBO

 

EMERGENZE ARCHEOLOGICHE E STORICO ARTISTICHE


 
Comune: Arlena di Castro
LocalitÓ: Banditaccia
Soggetto: Area di frammenti fittili
Coordinate:

 

5. Area di frammenti fittili

In localitÓ Banditaccia, sul lato N della strada interpoderale a circa m. 1000 in direzione SE dal casale Bordo, si riscontra una forte concentrazione di frammenti fittili con una dispersione areale di circa mq 5000.
Tra i materiali si distinguono:
  1. spezzoni di tegole ad impasto rosa, le alette presentano una solcatura sul bordo superiore;
  2. spezzoni di tegole a pasta rossa, granulosa, alette a sezione rettangolare;
  3. frammenti di ceramica d’uso comune ad impasto grezzo di colore bruno con chiazze di bruciato, numerosi inclusi grossolani di colore nero. Tra le forme si distinguono parti di labbri ingrossati e inclinati con spigolo;
  4. parte di fondo di colore rosso scuro con chiazze nerastre sulla superficie esterna, rosso scuro sulla superficie interna, rosso chiaro nel nucleo, numerosi piccoli inclusi cristallini e neri;
  5. presa di coperchio a bottone, colore rosso, numerosi inclusi cristallini e neri;
  6. frammento di labbro a nastro sagomato con orlo arrotondato, colore rosso,pochi piccoli inclusi di colore nero;
  7. frammenti di ceramica acroma, colore rosato, depurata;
  8. frammenti di ceramica italica a pasta rossa, vernice rosso-arancio molto compatta; ~
  9. frammenti di ceramica a vernice nera a pasta di colore nocciola chiaro, depurata, farinosa al tatto, con vernice opaca tendente a distaccarsi dal supporto e con chiazze rossastre. Tra le forme si distinguono due piedi ad anello, uno con fondo piatto, uno con fondo umbiicato e un frammento con gli attacchi di un’ ansa a nastro verticale.

Sono stati, inoltre, rinvenuti vari frammenti di scorie di fornace e di focolare. nonchŔ una moneta romana bronzea con forte ossidazione e alcune lacune nel torno. Si tratta di un asse recante la seguente legenda:
D: IMP. CAES. TRAIANUS HADRIANUS AUG. Busto laureato a destra.
R: TR. P. COS. 5. C.
In piedi la Pace reca un ramo con la mano destra, un c d’abbondanza con la sinistra. Questa moneta risale al 117 d. C., anno in cui l’oratore Adriano fu per la prima volta insignito sia del titolo di console che della nicia potestas. I due titoli compaiono sulla moneta senza alcun riferimento che possa far supporre una data successiva.

 


Indice delle emergenze

Home page Provincia

Cartografia on line


Testi e fotografie: F. Ricci, L. Santella, D. Stoppacciaro (ccbc/Amm.ne Prov.le)

Progetto web: G. CERICA (ccbc/Amm.ne Prov.le)