prov.gif (9302 byte)

AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI VITERBO

 

EMERGENZE ARCHEOLOGICHE E STORICO ARTISTICHE


 
Comune: Arlena di Castro
LocalitÓ: Fontan della Rota
soggetto: Area di frammenti fittili
Coordinate:

 

Collegamento a Maxim.lnk.jpg (21143 byte)44. Area di frammenti fittili (Tav. LXXII. 1 )

  1. In localitÓ Fontan della Rota, su un’area di circa mq. 30.000, delimitata sui quattro lati dalla strada dogana Arlena-Montalto, dal confine col territorio del comune di Tuscania, dal fosso Arrone e dalla strada dogana Tuscania-Canino, si riscontra una forte concentrazione di frammenti fittili tra cui si distinguono:

  2. spezzoni di mattoni ad impasto chiarissimo tendente al giallo con inclusi di cotto rosso scuro. Realizzati a stampo, misurano cm. 5,8 di larghezza e cm. 2,2 di spessore, una delle facce maggiori Ŕ lisciata;

  3. frammenti di ceramica rosata, depurata, liscia al tatto;

  4. frammenti di ceramica a pasta rosa, ruvida, nucleo di colore grigio; tra questi parte di un fondo con piede a disco;

  5. frammenti di ceramica ad impasto grezzo, rosa granuloso in frattura, con piccoli inclusi neri e cristallini; tra questi, parti di olle a fondo piano, prese di coperchio a bottone, un piede di anfora tipo Ostia IV riferibile alla metÓ del 11 secolo d. C.;

  6. frammenti di ceramica grigio-marrone con numerosi inclusi neri e cristallini in frattura; tra questi, parte di un labbro a tesa con solcatura sullo spigolo inferiore dell’orlo;

  7. frammenti di ceramica avana chiaro, tenera, depurata; tra questi, un fondo con piede a disco e parte di labbro a colletto leggermente estroflesso con orlo sagomato;

  8. frammenti di ceramica ad impasto grezzo, rosso, con numerosi inclusi grossolani cristallini; tra questi, parti di labbri a tesa;

  9. frammenti di ceramica gialla sulla superficie esterna, tendente al marrone chiaro sulla superfice interna, rossa in frattura; tra questi, parte di labbro ingrossato e sagomato, estroflesso;

  10. ceramica avana chiaro con tracce di ingubbiatura rossa sulle superfici interna ed esterna;

  11. ceramica a pareti sottili, pasta avana chiaro con ingubbiatura marrone sulle superfici interna ed esterna; la superficie esterna Ŕ decorata da applicazioni plastiche e modanature leggermente rilevate;

  12. frammenti di ceramica a vernice nera, pasta avana chiaro, tenera e farinosa, vernice opaca tendente a distaccarsi dal supporto ed a scolorire, su alcuni frammenti Ŕ totalmente evanide;

  13. frammenti di ceramica a vernice nera, pasta avana, dura, vernice compatta, poco lucente, con focature rossastre; tra questi un fondo con piede ad anello;

  14. frammenti di ceramica aretina, pasta rosa, depurata, vernice poco lucente, tendente a scagliare; molti frammenti presentano decorazioni a rilievo: rosette, spirali, file di bottoncini, foglie di edera chiuse da archetti, incisioni virgoliformi a rotella. Tra le forme si distinguono: parti di fondi con piedi ad anello, labbri ingrossati, labbri ingrossati con modanature sulla faccia interna, labbri indistinti ad orlo arrotondato.
    ╚ da segnalare, inoltre, la presenza di frammenti di vetro e il rinvenimento di un balsamario vitreo di forma tronco conica e lungo collo cilindrico rastremantesi verso l’alto, mutilo della parte apicale, misura cm. 3,2 di diametro e cm. 7,5 di altezza.

 


Indice delle emergenze

Home page Provincia

Cartografia on line


Testi e fotografie: F. Ricci, L. Santella, D. Stoppacciaro (ccbc/Amm.ne Prov.le)

Progetto web: G. CERICA (ccbc/Amm.ne Prov.le)