Home -> Restauro -> Risposte gioco web

 

Risposte gioco web n. 3 dal 18/02/2013 al 24/02/2013

 

Ritratto di romano dall’Arco trionfale di Claudio<br />
I Monumenti inediti, Istituto di Corrispondenza Archeologica, vol. X tav. XXI - 1875

Ritratto di romano dall’Arco trionfale di Claudio
I Monumenti inediti, Istituto di Corrispondenza Archeologica, vol. X tav. XXI - 1875

Restauro: Fiorina Adolini

L’imperatore Claudio, il quarto della dinastia Giulio Claudia, era di salute malferma tanto che Seneca scrisse su di lui il trattatello satirico Apocolocyntosis, che si potrebbe tradurre con “Lo zuccone”.

Quale era il suo difetto fisco più appariscente?

La risposta esatta è la N. 1
era balbuziente

Tommaso Conca (1734-1822) “S. Michele Arcangelo e la Maddalena”<br />
Museo d'Arte Sacra "Carlo Chenis", già nella Chiesa di Santa Croce, Tarquinia. Olio su tela

Tommaso Conca (1734-1822) “S. Michele Arcangelo e la Maddalena”
Museo d'Arte Sacra "Carlo Chenis", già nella Chiesa di Santa Croce, Tarquinia. Olio su tela

Restauro: Maria Rosa Cecchetti

Il nome di Maria Maddalena, la donna che viene spesso raffigurata nelle Crocifissioni ai piedi di Cristo, deriva dalla sua cittadina di provenienza, Magdala, sul lago Tiberiade.

Dove si trova il lago Tiberiade?

La risposta esatta è la N. 1
in Israele

Lucerna bilicne romana del terzo quarto del sec. I d.C.<br />
Museo Civico “Luigi Rossi Danielli”, Viterbo. Terracotta

Lucerna bilicne romana del terzo quarto del sec. I d.C.
Museo Civico “Luigi Rossi Danielli”, Viterbo. Terracotta

Restauro: Paola Borghesi

La ceramiche vengono di solito distinte in “ceramica fine da mensa” e “ceramica comune”. Quest’ultima individua una categoria ceramica che abbraccia varie classi ed è caratterizzata dalla prevalenza dell’aspetto funzionale su quello estetico: si tratta cioè di una ceramica d’uso. Le sue caratteristiche formali sono: una pasta più o meno depurata; l’assenza di vernice vetrosa (talvolta sostituita da un ingobbio); l’assenza di decorazione.

Da dove sono state ricavate le prime notizie sulle lucerne?

La risposta esatta è la N. 2
dall’Odissea di Omero

“Statuto Vecchio” di Caprarola, 1563   <br />
Archivio Storico Comunale, Caprarola. Manoscritto su pergamena

“Statuto Vecchio” di Caprarola, 1563   
Archivio Storico Comunale, Caprarola. Manoscritto su pergamena

Restauro: Maria Graziella Cattafi

Orazio Farnese, sposò Diana di Francia, figlia di Enrico II, che portò in dote 200.000 scudi, una rendita di 25.000 scudi e la promessa del Ducato di Castro.
Nella vita ordinaria, però, per evitare la dispersione dei beni, si poteva arrivare a regolare le doti ponendovi un tetto. Nello Statuto di Viterbo del 1542, ad esempio, erano individuate 5 classi di pretendenti: 1) gli addottorati che potevano pretendere 500 ducati; 2) i giurati di collegio e i matricolati, per i quali il limite era 400 ducati; 3) per i mercanti ed i droghieri (aromatores) era 350 ducati; 4) i fabbri e calzolai potevano chiedere fino a 300 ducati; 5) per quelli che appartenevano ad un’arte riconosciuta (come macellai, ortolani, carpentieri, barbieri, tessitori di lino, sarti, ecc.) il limite era 200 ducati.

In quale classe venivano compresi i nobili e coloro che, non iscritti in alcuna corporazione d’arte, vivevano di rendita (propris introitis)?

La risposta esatta è la N. 1
nella prima

Diadoumenos scoperto a Vaison<br />
I Monumenti inediti, Istituto di Corrispondenza Archeologica, vol. X tav. XLVIIII - 1878

Diadoumenos scoperto a Vaison
I Monumenti inediti, Istituto di Corrispondenza Archeologica, vol. X tav. XLVIIII - 1878

Restauro: Fiorina Adolini

Il Diadumeno, in greco Diadoumenos, cioè "che si cinge la fronte con la benda della vittoria”, è una statua realizzata da Policleto intorno al 430 a.C.: oggi è nota solo attraverso copie romane marmoree, tra le quali la migliore è considerata il Diadoumenos di Delo, del Museo Archeologico Nazionale di Atene (h. cm 186). 
Le prime ipotesi di alcuni studiosi furono che anche i Bronzi di Riace rappresentassero due Diadoumenoi.

Secondo le più recenti interpretazioni, chi raffigurano i Bronzi di Riace?

La risposta esatta è la N. 3
Tideo e Anfiarao

<strong>Touring, il nostro modo di viaggiare</strong>

Touring, il nostro modo di viaggiare

La storia dell'archeologia, non solo in Alto Lazio e Maremma, è costellata, nei secoli passati, da personaggi curiosi e bizzarri. Sullo "Speciale Qui Touring Roma e Lazio" un servizio racconta di monaci senza scrupoli, ingegneri sfortunati, dilettanti allo sbaraglio e re in incognito. Uno dei personaggi più suggestivi era Giovanni Pietro Campana.

Che mestiere faceva costui?

La risposta esatta è la N. 2
il direttore del Monte di Pietà

 

Viale Trieste, n.104 01030 Viterbo La Quercia - Tel. 0761 304716 - Fax: 0761 347463

PROVINCIA DI VITERBO
Via Saffi, 49 01100 VITERBO
Codice fiscale / Partita IVA 80005570561
Tel. 0761 3131(centralino) - Fax: 0761 313296
e-mail: provincia@provincia.vt.it

Uffico relazioni con il pubblico
Tel. 0761 313236 - 313705; Fax: 0761 313410
e-mail: urp@provincia.vt.it