Home -> Restauro -> Risposte gioco web

 

Risposte gioco web n. 3b - dal 18/03/2013 al 24/03/2013

 

Statuto della “Illustrissima città di Orte”, 1653<br />
Archivio Storico Vescovile, Orte. Manoscritto su pergamena

Statuto della “Illustrissima città di Orte”, 1653
Archivio Storico Vescovile, Orte. Manoscritto su pergamena

Restauro: Cesira Giovagnoli

Nell’Italia medievale e moderna, ed in pratica fino all’Unità d’Italia, ogni Governo assumeva una propria moneta.

Quale tra queste monete non è mai esistita?

La risposta esatta è la N. 2
il calamondino

Vasi rappresentanti il gioco del <em>cottabo</em><br />
I Monumenti inediti, Istituto di Corrispondenza Archeologica, vol. VIII tav. LI - 1868

Vasi rappresentanti il gioco del cottabo
I Monumenti inediti, Istituto di Corrispondenza Archeologica, vol. VIII tav. LI - 1868

Restauro: Fiorina Adolini

Il gioco del cottabo, probabilmente di origine italica o meglio sicula, veniva giocato dagli adulti durante i banchetti e consisteva nello scagliare le ultime gocce di vino rimaste nella propria coppa, per colpire un piattello collocato in maniera più o meno precaria su un'asta in bronzo. Andando a segno, il vincitore riceveva una mela, dei dolci, una coppa o il bacio della persona amata, cui era dedicato il lancio.
Molti dei giochi per bambini in uso nell’antichità erano molto simili a quelli giunti fino a noi: il cerchio, lo yoyo, gli aquiloni, le bambole, il girotondo.

Tra tutti i giochi per bambini ve ne era uno paragonabile all’attuale "schiaffo del soldato", qual era?

La risposta esatta è la N. 3
la pentola

Olla Falisca, sec. VII  a.C.<br />
Museo Civico, Nepi. Terracotta

Olla Falisca, sec. VII  a.C.
Museo Civico, Nepi. Terracotta

Restauro: Dino Paparoni

Olla in archeologia, con riferimento agli antichi Romani, è il nome di un contenitore panciuto e fornito di coperchio, usato per cuocere le vivande o conservare i cibi.

Il termine è ancora oggi usato in un paese europeo per indicare:

La risposta esatta è la N. 3
un minestrone di avanzi diversi di carne

Attr. Giovanni Martinelli (Montevarchi 1600 – Firenze 1659), " Il Convito di Assalonne" <br />
Palazzo Comunale, Orte. Olio su tela<br />

Attr. Giovanni Martinelli (Montevarchi 1600 – Firenze 1659), " Il Convito di Assalonne"
Palazzo Comunale, Orte. Olio su tela

Restauro: Anna Tozzi

Assalonne era figlio del grande re Davide: era celebre per la sua bellezza e per avere ucciso durante un banchetto il fratello, che aveva stuprato la comune sorella.

Come morì Assalonne?

La risposta esatta è la N. 1
durante una corsa a cavallo si impigliò ad un ramo con la capigliatura, di cui andava fiero, e fu ucciso

Tomba dell’Orco, particolare<br />
I Monumenti inediti, Istituto di Corrispondenza Archeologica, vol. IX tav. XV - 1870

Tomba dell’Orco, particolare
I Monumenti inediti, Istituto di Corrispondenza Archeologica, vol. IX tav. XV - 1870

Restauro: Fiorina Adolini

Nell’Odissea, Ulisse fu catturato con i suoi compagni da Polifemo: Ulisse per fuggire dalla grotta, lo accecò  con un ramo d’olivo arroventato e, poi, scappò con i suoi compagni  legandosi al ventre di un animale.

Di quale animale si trattava?

La risposta esatta è la N. 1
di una pecora

Touring, il nostro modo di viaggiare

Touring, il nostro modo di viaggiare

Archeologia, storia, antropologia sono temi protagonisti anche dei Viaggi del Club, gli itinerari che il Tci propone ai suoi soci, accompagnandoli in tutto il mondo alla scoperta di luoghi che non sono le classiche mete del turismo di massa.

Quale dei seguenti Paesi è stato in questi anni il più visitato dai Viaggi del Club Tci?

La risposta esatta è la N. 2
India

 

Viale Trieste, n.104 01030 Viterbo La Quercia - Tel. 0761 304716 - Fax: 0761 347463

PROVINCIA DI VITERBO
Via Saffi, 49 01100 VITERBO
Codice fiscale / Partita IVA 80005570561
Tel. 0761 3131(centralino) - Fax: 0761 313296
e-mail: provincia@provincia.vt.it

Uffico relazioni con il pubblico
Tel. 0761 313236 - 313705; Fax: 0761 313410
e-mail: urp@provincia.vt.it